Chitarra con pesto di pistacchi e calamari

Pesce
12 min
Media

Una ricetta che racchiude in sé tutti quei sentori che fanno ricordare quanto sia bello il nostro mare Mediterraneo con l’accostamento inusuale tra pesto di pistacchi e calamari. I pistacchi regalano al pesto un sapore deciso, che crea un bel contrasto con il delicato sapore dei calamari. Ideale per un pranzo veloce, ricco di gusto da portare a lavoro o all’università.

Ricetta di

Daniela Dal Ben
  • 280 g

    sdi chitarre

  • 400 g

    di calamari

  • 100 g

    di pistacchi di Bronte

  • 7

    mandorle

  • 1 spicchio

    di aglio

  • 1

    foglia di alloro

  • 1 cucchiaio

    di salsa di pomodoro fresco

  • Fiori edulei di Fiordaliso q.b.

  • 1

    cucchiaio di parmigiano grattugiato

  • Sale q.b.

  • Pepe bianco q.b.

  • Olio extravergine q.b.

Pasta consigliata per questa ricetta

In alternativa puoi usare:


Preparazione

Preparazione pesto di pistacchi: pelare i pistacchi, in modo da togliere quella sottile buccia di colore violaceo che li ricopre. Una volta sgusciati, inserirli nel mortaio, assieme alle mandorle, il parmigiano e la giusta quantità di olio extra vergine di oliva; Pestare sino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere un altro filo di olio extra vergine e continuare a pestare sino ad ottenere la consistenza desiderata. Al termine salare e pepare. Versare il pesto in un vasetto, chiuderlo e lasciarlo riposare in frigo. 
 
Lavare con cura i calamari, asciugarli con carta cucina, poi affettarli a rondelle e lasciare interi i tentacoli. Porre sul fuoco una casseruola antiaderente con abbondante olio extra vergine, lo spicchio d’aglio e una foglia di alloro; quando l’olio è caldo inserire i calamari, farli saltare a fuoco vivo per tre minuti, poi abbassare la fiamma e farli cuocere per altri 2 minuti. Spegnere il fuoco e regolare di sale pepe. 
 
Cuocere la chitarra in abbondante acqua salata, scolarla al dente poi farla saltare nel sugo di calamari, spegnere il fuoco ed aggiungere tre cucchiai di pesto ai pistacchi, mescolare bene. 
 
Presentazione: porre al centro del piatto un nido di pasta, decorare con delle gocce di salsa di pomodoro fresco e una lieve spolverata di fiori eduli di fiordaliso.

Ricette simili