Amatriciana… al cartoccio

Carne
Amatriciana… al cartoccio
45 min
Media

Un nome, una tradizione, una vera Istituzione. Un piatto riconosciuto dal MIPAAF (Ministero delle politiche agricole, forestali e alimentari) con il marchio STG (specialità tradizionale garantita). Sei curioso di scoprire come fare questo spaghettone al cartoccio? Leggi la ricetta!

Ricetta di

@piattitipici @piattitipici
  • 250 g

    di spaghettone Pasta Armando

  • 120 g

    di guanciale

  • Mezzo bicchiere

    di vino bianco

  • 100 g

    di pecorino

  • 6

    pomodori ramati

  • Pepe nero q.b.

  • Sale fino q.b.

  • Peperoncino q.b.

Pasta consigliata per questa ricetta

In alternativa puoi usare:


Preparazione

Porta a bollore una pentola di acqua. Nel frattempo taglia a cubetti il guanciale e rosolalo a fuoco basso senza aggiungere grassi. Quando il guanciale sarà ben croccante, sfuma con il vino e lascia evaporare.

A questo punto, l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, quindi lava i pomodori, fai un leggero taglio a croce sulla parte superiore e mettili nell’acqua per 15 secondi circa.

Asciugali (fai attenzione a non scottarti!) e spellali. Metti il guanciale in un recipiente e tienilo da parte. Taglia i pomodori in 4, eliminando la parte interna bianca, e mettili nella padella dove avevi rosolato il guanciale.

Ora schiacciali con una frusta o un cucchiaio di legno. Fai cuocere per almeno 20 minuti a fuoco basso. A metà cottura, aggiungi il sale e il pepe nero (se hai il mortaio, utilizza il pepe in grani, il sapore è decisamente migliore).

Cuoci gli spaghettoni nella stessa acqua in cui hai fatto cuocere i pomodori avendo cura di salarla adeguatamente.

Nell’attesa, grattugia finemente il pecorino.

Scola gli spaghettoni al dente e versali nel sugo di pomodoro, aggiungi il 90% del guanciale e manteca per 1 minuto circa a fiamma media.

Spegni il fuoco e continua a mantecare per un altro minuto. Unisci il pecorino e un mestolino di acqua di cottura, manteca ancora per far assorbire il pecorino e impiatta in un foglio di carta argentata arrotolato e modellato a “barchetta” per rendere il piatto più vintage.

Aggiungi infine una grattugiata di pecorino, guanciale e volendo un po’ di peperoncino.

N.B.: So benissimo che i piatti tipici non si toccano e chiedo scusa per averti lasciato sulle spine fino all’ultimo.

Buon appetito! Provala e non te ne pentirai!

Ricette simili

Pasta alla Genovese con cipolle rosse

@piattitipici

@piattitipici

Pasta alla Genovese con cipolle rosse
250 min
Difficile

Pasta alla ‘nduja

@piattitipici

@piattitipici

Pasta alla ‘nduja
20 min
Facile

Farfalle con pesto di fave e salsiccia

@piattitipici

@piattitipici

Farfalle con pesto di fave e salsiccia
40 min
Facile