Storie di agricoltori

Michela Selicato

Agronomo
La video Storia di Michela

IL DOTTORE DEI CAMPI

Michela Selicato è un agronomo ma è innanzitutto una donna innamorata dei colori della sua terra, il Tavoliere delle Puglie. Una terra accarezzata dal vento, ricca di colori, una terra bagnata da un mare dorato, un mare di grano. Michela segue circa 500 aziende agricole nella sola provincia di Foggia, tutte aderenti al Patto Armando e per capire quanto ami il suo mestiere basta guardarla negli occhi. Il suo compito è quello di controllare i campi, di verificare l’eventuale presenza di malattie, il suo compito è quello di indirizzare l’agricoltore per ottenere il migliore risultato. I campi sono i suoi pazienti e lei li cura come se fossero figli. Perché il grano è una cosa seria, per fare il grano ci vuole innanzitutto amore.

Di mestiere faccio l'agronomo, vado nei campi a controllare lo stadio vegetativo, a verificare se c'è presenza di malattie e a dare consigli all'agricoltore. Nella sola provincia di Foggia seguo circa 500 aziende agricole aderenti al patto Armando.

Con tutti loro ho un ottimo rapporto, mi fanno sentire indispensabile. Mediamente vado nei campi due-tre volte all’anno, nei momenti più delicati della coltivazione, come ad esempio il diserbo e la distribuzione del fungicida. Quando poi ci sono problemi particolari, o se l'agricoltore ha bisogno di assistenza, basta una semplice telefonata e sono sul posto.

Io amo camminare tra l’ondeggiare di quel mare di tanti colori, amo quel verde che si fa giallo sino a risolversi nell’oro, amo farmi accarezzare dal vento. E poi sono orgogliosa di essere parte di questa avventura rivoluzionaria. La differenza tra un grano standard e un grano del Disciplinare Armando sta nella percentuale di proteine, che nel grano normale è circa 12-12,5% mentre nel caso del grano Armando è 14-14,5%. Questo permette di avere una pasta migliore e un gusto riconoscibile per la sua bontà. Aggiungici che è 100% grano italiano. Il protocollo, in fin dei conti, non cambia di molto la prassi di coltivazione. Il fatto è che negli anni passati gli agricoltori facevano poca attenzione, seminavano e raccoglievano senza mezzi tecnici.

Il segreto è tutto nella stretta collaborazione tra i produttori e i partner della filiera che permette delle rese migliori e migliori risultati in termini qualitativi; il segreto, in fin dei conti, è nell’approccio.

Un po’ come un mosaico, ogni casella ha il suo posto, ogni casella è la parte di un tutto, una parte indispensabile senza la quale il mosaico, semplicemente, non è:

La filiera è composta da un certo numero di attori: Il ricercatore, che mette a punto la varietà migliore; il produttore di seme, che produce il quantitativo necessario per la commercializzazione dello stesso (Coseme, N.d.R.); lo stoccatore, che vende il seme all'agricoltore; l'agricoltore, che coltiva il grano; il partner tecnico, che affianca l'agricoltore per tutta la durata del processo di crescita del grano (Syngenta, N.d.R.) attraverso assistenza tecnica; di nuovo lo stoccatore, che raccoglie e conserva il grano nei silos; il pastificio, che trasforma il grano in semola nel molino e poi lo lavora fino a farlo diventare pasta; il distributore, che smista la pasta nei punti vendita; infine il consumatore, che rappresenta l'anello che chiude il cerchio.

Il mio ruolo, in tale contesto, non si esaurisce al momento del raccolto, in quanto uno dei miei compiti è quello di raccogliere i dati relativi al raccolto e alla resa qualitativa.

“Il segreto è tutto nella stretta collaborazione tra i produttori e i partner della filiera.”

Volendo sintetizzare, possiamo dire che Grano Armando ha capovolto la logica, affermando il primato della qualità sulla quantità ed offrendo garanzie sino a qualche anno fa impensabili per l’agricoltore:

È un modello, è il seme di un nuovo corso. Il progetto Grano Armando si fa carico dei cambiamenti che stanno interessando il mondo agricolo, un mondo completamente diverso rispetto a pochi anni fa. Questo è il punto, questa è la differenza

Un nuovo modello di sviluppo con il cuore antico: valori contadini e cooperazione. La migliore pasta nasce da legami forti con gli agricoltori che aderiscono al PATTO CON ARMANDO, si alimenta di azioni di valore perché è fatta senza mai dimenticare il valore del lavoro, la qualità delle materie prime e la salvaguardia dell’ambiente. Perché ad accordi da firmare ARMANDO preferisce Patti da stringere.

Conosci gli agricoltori